Crea sito
Privacy Policy








Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
A Natale: scegli l'Italia - Iniziativa Coldiretti
04-12-2013, 21:41
Messaggio: #1
A Natale: scegli l'Italia - Iniziativa Coldiretti
da Decanter Radio2:

"A Natale: scegli l'Italia"! Da stamattina centinaia di agricoltori Coldiretti sono al valico del Brennero per fermare i tir e "smascherare il finto made in Italy che inganna i consumatori e fa chiudere aziende e stalle!". L'esempio lampante sono le cosce di maiale provenienti dall'estero che in Italia vengono trasformate in prosciutti Made in Italy sabotando così la tracciabilità dei prodotti. Voi che ne pensate?

Trovate altre info sul sito ufficiale Coldiretti, e nello specifico

Qui, qui e qui
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-12-2013, 21:11 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-12-2013 21:16 da gobet.)
Messaggio: #2
RE: A Natale: scegli l'Italia - Iniziativa Coldiretti
E' un argomento che mi sta molto a cuore, e oggi mi sono letto un po' di articoli.

La produzione italiana di buon cibo, secondo me è molto importante e potrebbe essere una buona occasione anche per l'economia del Paese. Penso che si dovrebbe puntare molto di più sul Made in Italy e sopratutto sul cibo Italiano.

Potrebbe, forse dovrebbe, vista la qualità e la diversità delle materie prime di cui disponiamo, essere una delle punte di diamante della nostra economia (insieme al turismo e alla moda) che ci permetterebbe di avere sia cibo migliore dal punto di vista alimentare, per noi stessi, e ci permetterebbe anche di aiutare i produttori onesti.

Mi sembra assurdo che in un settore così importante, per cui siamo conosciuti in tutto il mondo, non si riescano a fare delle leggi serie che tutelino produttori e consumatori.
Altro che Fiat, acciaio, carbone e linee aeree, dovremmo puntare proprio sul cibo e sulle nuove tecniche agricole, sopratutto quelle eco-compatibili, investendo nella ricerca per avere prodotti sani e di alto livello.

Per ora sembra che si faccia esattamente il contrario e che ci si stia mettendo tutto l'impegno per danneggiare il Vero Cibo Italiano.

Vi riporto alcuni dati:
  • Il 27 per cento dei 170 tir, camion e container fermati e controllati ieri al presidio di agricoltori ed allevatori al valico del Brennero trasportava prodotti alimentari stranieri destinati ad essere venduti come Made in Italy.
  • Dalle indagini che riguardano il finto Made in Italy, emerge che due prosciutti su tre venduti come italiani, provengono da maiali allevati all’estero
  • Tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro, sono stranieri senza indicazione in etichetta
  • Oltre un terzo della pasta è ottenuta da grano che non è stato coltivato in Italia, all’insaputa dei consumatori
  • La metà della produzione di mozzarelle,sono fatte con latte o addirittura cagliate straniere
  • In un giorno di controlli sono stati trovati oltre 50 mila chili di carne (destinate ad aziende Emiliane), 100 mila chili di cereali vari e oltre 100 mila chili di latte. Il tutto proveniente da diversi paesi e destinato a prodotti marchiati Made in Italy.
  • Quest'anno, in Italia, hanno chiuso 32.500 aziende agricole e stalle lasciando a casa 36.000 occupati nel settore.

L'associazione Coldiretti oggi ha continuato la sua protesta portando dei maiali davanti alla Camera.
Qui potete trovare un articolo de La Stampa.

Segalo, per chi fosse interessato e non l'avesse vista, la mappa che sto creando relativa a quei ristoranti che usano prodotti a km0 e che indicano la provenienza delle materie prime.
Mappa
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


[-]
Condividi (Mostra Tutti)
Facebook Ok Notizie Tumblr Yahoo! Twitter Google+ Linkedin Blogger MySpace StumbleUpon

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

Contattaci | humus sapiens ita | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication