Crea sito
Privacy Policy







Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Strage a Newtown e le armi in America
24-12-2012, 21:26 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-12-2012 21:27 da cichinin.)
Messaggio: #1
Strage a Newtown e le armi in America
Tutti noi siamo rimasti colpiti e sconvolti dall’ennesimo massacro insensato avvenuto con le stesse modalità di sempre, un gruppo di persone inermi, questa volta addirittura bambini, vittime di un arma da fuoco affidata alle mani di un ventenne.

Negli ultimi anni è successo troppo spesso che il pazzo di turno facesse strage di innocenti nei luoghi di vita quotidiani (scuole, uffici pubblici e per strada) e ogni volta rimaniamo sbigottiti ed impressionati dal fatto che possano succedere cose del genere a tutti noi e in qualsiasi momento.

Nei giorni seguenti al massacro della scuola elementare Sandy Hook di Newtown, in Connecticut anche su facebook se n’è parlato, e in molti hanno postato un’ immagine che riporta il numero di morti da arma da fuoco, nell’ultimo anno, in alcuni paesi del mondo:

[Immagine: 67992_499014623471652_1833602210_n.jpg]

48 persone in Giappone
8 in Gran Bretagna
34 in Svizzera
52 in Canada
58 in Israele
21 in Svezia
42 in Germania
10.728 negli Stati Uniti.

Ovviamente dopo la strage di Newtown si è acceso un dibattito sulla questione delle armi anche negli Stati Uniti, ne ha parlato lungamente Obama dichiarando che "Dobbiamo unirci e decidere misure significative per evitare che tragedie come questa si ripetano, al di là della politica”.

Purtroppo però la realtà Americana sulla questione delle armi è un po’ diversa dalle dichiarazioni di Obama, fatte a caldo subito dopo la morte di 20 bambini. Lo stesso Obama, In occasione del secondo dibattito televisivo con Mitt Romney, lo scorso 16 ottobre, ad una domanda sull’uso e la diffusione delle armi in America rispose chiaramente: "Siamo una nazione che crede nel Secondo Emendamento e io credo nel Secondo Emendamento". Per poi aggiungere: "Abbiamo una lunga tradizione di cacciatori e di sportivi e di persone che vogliono essere sicure di potersi difendere".

Anche le Lobby delle Armi si sono scatenate dopo i fatti della scuola elementare di Newtown facendo riferimento proprio al Secondo Emendamento della costituzione Americana, adottato nel 1791, che sancisce il diritto dei cittadini di detenere e portare armi.

Chi sperava che la morte di 20 bambini e 6 adulti innocenti, fosse un fatto così grave da indurre il popolo Americano a porsi qualche dubbio sull’interpretazione di un Emendamento della Costituzione che risale a più di 200 anni fa, in buona parte si sbagliava. Infatti già molti lobbisti stanno andando nella direzione opposta, chiedendo “più armi per difendersi anche nelle scuole” sostenendo che “ci sono luoghi in cui le armi non possono entrare, e questo crea situazioni in cui i criminali hanno la pistola e tutti gli altri no e così è di fatto impedito loro di difendersi".
Questa affermazione è di Dave Workman, direttore di un periodico di proprietà di una lobby pro-armi, e purtroppo non è l’unico.

Nel Michigan addirittura arriva la legge per le armi in classe: poche ore prima della sparatoria, i parlamentari di quello Stato approvano una legge per consentire di portare armi anche in luoghi dove ci sono esplicite restrizioni, come stadi, scuole, asili nido e chiese, purché non in vista, e che oltre alla licenza di porto d'armi si sia frequentato un corso aggiuntivo. Ora si trova sul tavolo del governatore Rick Snyder che non l'ha ancora firmata, ma la sta attentamente valutando.

Negli Stati Uniti per comprare una birra è necessario avere 21 anni ed essere in possesso di una carta d’identità che lo certifichi, mentre in molti Stati alla stessa età, e spesso senza bisogno di alcun documento di riconoscimento, si può comprare un fucile d’assalto.

Nel 2001 inoltre, è stato abolito il divieto di vendere caricatori ad alta capacità.

Il 53% degli americani è a favore della vendita delle armi e nel Paese circolano 300 milioni di armi, quasi una per abitante.

Credo che ogni valutazione appaia superflua, dopo questi fatti, e quei numeri, 10728 persone americane morte in “scontri” a fuoco in un solo anno, parlano da sole, e sembra impossibile non riuscire a mettere in relazione le due cose, come è impossibile credere che la libertà possa appartenere al grilletto più veloce del west. Del Far West, che non è mai stato così vicino.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-03-2013, 22:06 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-03-2013 22:06 da cichinin.)
Messaggio: #2
RE: Strage a Newtown e le armi in America
Oggi sono uscite novità sul caso della strage di NewTown, alcune carte processuali rivelano che Adam Lanza, autore della strage alla Sandy Hook Elementary School, era iscritto alla NRA (National Rifle Association, un'organizzazione che agisce in favore dei detentori di armi da fuoco degli Stati Unitie che si occupa di promuovere la sicurezza nell'uso delle armi, organizza corsi di maneggio ed eventi sportivi relativi alle armi).

Durante le perquisizioni a casa sua sono state ritrovate, oltre ai certificati di iscrizione alla Nra di Adam e sua madre, una quantità allucinante di altre armi d'assalto e munizioni oltre a quelle usate nell'azione criminale.

Tra i gli oggetti trovati c'erano anche una baionetta e diverse spade, articoli di giornale relativi ad altre stragi e un buono per l'acquisto di un'arma da fuoco che la madre del killer gli aveva regalato.

Anche alla luce di queste novità, credo che negli Stati Uniti dovrebbero fare una approfondita riflessione sul loro tanto amato Quinto Emendamento.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
01-11-2013, 21:09 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-11-2013 21:23 da gobet.)
Messaggio: #3
RE: Strage a Newtown e le armi in America
Oggi l'ennesima sparatoria negli Stati Uniti, ormai una serie infinita.

Probabilmente lo sapete già, all'aeroporto di Los Angeles un uomo armato di fucile ha aperto il fuoco prima di essere fermato dalla polizia.

Qui la notizia.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


[-]
Condividi (Mostra Tutti)
Facebook Ok Notizie Tumblr Yahoo! Twitter Google+ Linkedin Blogger MySpace StumbleUpon

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

Contattaci | humus sapiens ita | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication